LA STORIA

L’anima innovativa dell’azienda è il risultato del consolidamento di una tradizione familiare che ha saputo evolversi e proiettarsi nel futuro attraverso costanti investimenti tecnologici, produttivi e nel personale qualificato.

1969  Anno della fondazione. Battista Morandini fonda la Forgiatura Morandini. Attività principali: forgiatura e stampaggio al maglio.
1978 L’azienda ha la propria sede definitiva a Cividate Camuno, in provincia di Brescia. La prima pressa da 1000 tonnellate avvia l’espansione.
1988 Viene installata una nuova pressa da 3000 tonnellate che permette la produzione di pezzi medio-grandi. Inizia l’ascesa nel settore energetico e petrolchimico.
1990 La tradizione nella forgiatura e nella fucinatura è tramandata dal fondatore ai figli con un primo passaggio di proprietà.
2007 L’acquisto della pressa da 7000 tonnellate permette di produrre pezzi di grandi dimensioni (fino a 150 tonnellate a pezzo).
2011 Messa in funzione del laminatoio per anelli di diametro massimo di 8 metri, altezza massima di 4 metri.
2012 Alessandro Morandini è l’unico proprietario della Forgiatura Morandini. Nell’attività è affiancato dai figli Maurizio e Andrea, che partecipano alla crescita e all'evoluzione dell’attività di famiglia.

 

2016  È stata installata una nuova pressa da 16.000 tonnellate con manipolatore integrato su rotaia e portata di 300 tonnellate. Il completamento dei nuovi impianti permette di ampliare a 360° la produzione di fucinati, proseguendo e potenziando ulteriormente l’espansione dell’azienda nei mercati internazionali.
2021  Una nuova officina meccanica, attrezzata per la lavorazione di forgiati pesanti e di grandi dimensioni è stata completata ed è pienamente operativa.

 

Cerca...